Giurassico

Dryosaurus

Il Dryosaurus era un dinosauro bipide vissuto nel tardo Giurassico negli attuali Stati Uniti, in quella che è nota come Formazione Morrison, dove i suoi resti furono scoperti per la prima volta alla fine del XIX secolo.

In realtà molti altri fossili sono stati rinvenuti in Tanzania, anche se questi resti di Driosauro inizialmente furono chiamati “Dysalotosaurus”.

Dryosaurus

Si tratta di un dinosauro erbivoro, di cui la specie più conosciuta è quella del Dryosaurus Altus, appartenente alla famiglia degli ornitopedi e alla varietà degli iguanodonti. Come la maggior parte degli ornitopodi, il Dryosaurus probabilmente viveva in branchi e allevava i suoi piccoli almeno per un anno o due dopo la nascita, o per meglio dire, dopo la schiusa delle uova.

Dryosaurus significa "lucertola di quercia" in riferimento ai denti a forma di foglia di quercia, caratteristica marcata nei dinosauri erbivori che si nutrivano di vegetazione lussureggiante come quella tipica delle foreste che ricoprivano il Nord America Occidentale e l’Africa tra i 156 e i 145 milioni di anni fa.

Dimensioni del Dryosaurus e morfologia

I resti di Dryosaurus fino ad oggi ritrovati hanno permesso agli studiosi di stimare le dimensioni di esemplari giovani di Driosauro, gli unici finora ritrovati.

La loro lunghezza poteva superare di poco i 4 metri, con un’altezza ai fianchi di circa 1,7 metri, ma si può ipotizzare che questa specie in età adulta fosse anche più grande.

Complessivamente la loro struttura appariva leggera, contraddistinta da lunghi e sottili arti posteriori con tre dita finali, braccia molto più corte con cinque dita, un collo allungato ed una coda lunga e rigida che difficilmente aveva funzioni difensive, servendo più verosimilmente per controbilanciare il corpo di questo animale preistorico durante la corsa, ammesso che di tale abilità fosse dotato.

La conformazione dei suoi arti inferiori infatti rendeva più probabil

Gli occhi, per quanto negli esemplari adulti dovessero apparire di dimensioni più equilibrate rispetto al cranio, erano invece particolarmente grandi nei Driosauri più giovani. Il Dryosaurus era inoltre dotato di un becco corneo e una mascella anteriore senza denti.

Si ritiene che il Driosauro potrebbe aver conservato il cibo all’interno delle sue guance.

Vissuto all’epoca dei grandi predatori come l’Allosauro, il Dryosaurus riusciva a sfuggire ad essi grazie alla sua agilità (pesava poco meno di 100 kg) e velocità, grazie alle sue gambe forti e leggere al tempo stesso.

Curiosità sul Driosauro

Presso il Carnegie Museum of Natural History of Pittsburburgh, in Pennsylvania, sono esposti i crani di un Dryosaurus altus adulto ed uno giovanile del Dinosaur National Monument of Utah.