Cretaceo

Corythosaurus

Grazie alla scoperta di diversi crani, il Corythosaurus è uno dei dinosauri a becco d’anatra più conosciuti del continente americano.
Il suo nome che significa “lucertola dall’elmetto corinzio”deriva dalla cresta presente sulla sommità del suo capo.

Appartenente alla famiglia dei Lambeosauridae, è vissuto nel periodo del Cretaceo Superiore, nella pianura costiera compresa tra le montagne occidentali del Nord America e un mare interno preistorico.
Questo dinosauro poteva raggiungere circa 4 tonnellate di peso e una lunghezza di 10 metri.

I resti di questo dinosauro sono stato trovati nelle badland dell’ Alberta (Canada) e nel Montana (Usa).

Nord America

Caratteristiche fisiche del Corythosauro

Quale era la fuzione della sua cresta?

Secondo alcuni studiosi il Corythosaurus poteva riconoscere da lontano i membri della propria specie grazie alla forma e alla dimensione della cresta.
Ma è probabile che la cresta che caratterizzava queso dinosauro avesse un'altra funzione.

All'interno della sua cresta erano presenti dei condotti in comunicazione con il naso.
Soffiando l'aria attraverso questi “condotti” era in grado di emettere un suono squillante, diverso da quello di ogni altro dinosauro, per comunicare con gli altri membri del branco, richiamare i cuccioli, o anche per un richiamo di emergenza nel caso di arrivo di un predatore.

Esiste ancora un'altra versione.

Dal momento che la cresta caratterizzava soltanto i maschi, probabilmente veniva usata anche come “ arma di seduzione” nel periodo dell'accoppiamento, momento in cui la cresta mutava anche di colore.

La bocca del Corythosauro era caratterizzata da centinaia di piccoli denti ad incastro che, durante la crescita. perdeva e mutava con denti nuovi.
Il suo collo invece aveva una caratteristica forma ad S.

Una pelle ben conservata

Alcuni scheletri di Corythosaurus conservano ancora tracce fossili di epidermide.
Si tratta di una condizione piuttosto rara, la pelle di solito infatti si decompone completamente prima del processo di fossilizzazione dell'animale.
La cute era coperta da molte placche ossee di diverse forme e dimensione, alcune circolari, altre piramidali o poliedriche.
La durezza della pelle era senz'altro una protezione contro i predatori.

Cosa mangiava?

Il Corythosaurus era un erbivoro con un largo becco, simile a quello di una tartaruga, che usava per tagliare e triturare le piante.
Molto probabilemte brucava le foglie e i frutti di alberi a basso fusto e recideva le fronde delle piante con i fiori.

Curiosità

Da alcune scoperte fatte, i paleontologi suppongono che il dinosauro viaggiasse in branchi in compagnia anche di altri erbivori.
Visto il suo corpo pesante non aveva l’agilità per sfuggire ad un predatore correndo ma, probabilmete, era capace nuotare e quindi di tuffarsi nelle acque di un fiume o di un lago per scampare il pericolo dei predatori.